Sabato 11 e Domenica 12 Dicembre il VII Congresso di Arci Firenze

Patricia Cuttingham

6 dic 2021

Fonte: musicalnews.com

Tempo di Lettura: 2 minuti
250 le realtà del territorio che sono chiamate a partecipare. Tra queste Ululati dall’Underground e Nuove Note, due APS Associazioni di Promozione Sociale recentemente entrate nella galassia Arci. La prima è stata fondata 25 anni fa da Giancarlo Passarella (che da allora ne è il presidente), mentre la seconda è attualmente diretta dal fotografo rock Silvano Silvia.
Il congresso fiorentino è in programma presso la Casa del Popolo di Grassina in Piazza Umberto I: i partecipanti si ritroveranno Sabato 11 Dicembre dalle ore 9.00 alle 19.00 e Domenica 12 Dicembre dalle ore 9.00. Ha dichiarato il nostro Giancarlo Passarella .. Data l’emergenza sanitaria, credo sia importante ritrovarsi nel settimo congresso di questa grande realtà che è Arci Firenze: dalla nostra città è infatti partita questa avventura culturale ed aggregante che ora guarda al futuro, superando la drammaticità del momento. Importante poi l’allargamento della tipologia delle realtà associate: prima erano solo le Case del Popolo (ora diventate Circoli Arci) ed ora a questo tessuto connettivo, si aggiunge l’esperienza delle associazioni culturali senza scopo di lucro. Tutte noi solo grazie alla consulenza dell’Arci, stiamo organizzandoci come prevede la Riforma del Terzo Settore..

Da un punto di vista storico, ricordo che l’associazione fonda le sue radici nella storia del mutualismo e del solidarismo italiano e rappresenta la continuità storica e politica con l’ARCI fondata a Firenze il 26 Maggio 1957. Essa si riconosce nei valori democratici nati dalla lotta di liberazione contro il nazifascismo, valori che trovano piena affermazione nella Costituzione repubblicana. ARCI si richiama alla Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo ed alla Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia dell’ONU ed opera in contesti locali, nazionali e internazionali per l’affermazione degli stessi; partecipa alla costruzione dell’Europa delle cittadine e dei cittadini.